Quale senso dare ai bonus dei dirigenti comunali?

4

luglio 7, 2016 di vermondo

Anche quest’anno, sono state approvate dall’amministrazione comunale di Meda (sindaco e giunta) le retribuzioni di risultato dei 4 dirigenti comunali di Meda, cioè l’incentivo previsto per il raggiungimento degli obiettivi. La valutazione del segretario comunale (il quinto dirigente) segue altri criteri e tempi diversi. Qui allegata la delibera: http://dgegovpa.it/Meda/albo/dati/20160148G.PDF.

Ho raccolto in una tabella i dati delle retribuzioni di risultato degli ultimi anni per un confronto e per alcune considerazioni:

Retribuzioni di risultato fotoAppare evidente la ripetitività della valutazione dei risultati e dei conseguenti premi di retribuzione aggiuntiva. I giudizi sono costantemente al massimo del punteggio o nella fascia più alta: il valore massimo è 25 e i risultati di tutti i dirigenti sono sempre superiori a 20. Di conseguenza il ‘bonus’ concesso è del 30-40% della retribuzione di posizione. In valori assoluti, queste retribuzioni di risultato, sono mediamente di 9.500 € a testa, fino a un valore massimo di 18.000 € (dati del 2013, gli ultimi disponibili sul sito comunale): http://www.comune.meda.mb.it/get_content/getalleg_trasparenza.cfm?all=20_Vi_Retribuzioni%20dirigenti%202013_01%20gennaio.pdf.

Retribuzioni di risultato foto2013Credo che siano opportune alcune riflessioni. Mi limito a due. La prima è relativa alla rilevanza degli obiettivi dati ai dirigenti: sono veramente obiettivi stimolanti e ambiziosi così d’apportare un reale salto di qualità delle prestazioni a vantaggio della comunità? Una seconda riflessione riguarda la ripetitività dei risultati: è ragionevole aspettarsi che tutti i dirigenti diano ogni anno sempre lo stesso livello di performance?

Come cittadino mi aspetto che l’amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco e dalla sua giunta, sia molto rigorosa nel fissare ogni anno obiettivi stimolanti e rilevanti così da incentivare ogni dirigente ad assicurare un significativo miglioramento con aumento dell’efficacia delle attività e dei servizi resi a beneficio dei cittadini, oltre le ordinarie mansioni. Mi aspetto anche che l’amministrazione sia molto attenta nel riconoscere un premio più alto a chi chiaramente e in modo trasparente dimostri di avere ottenuto risultati straordinari rispetto alla normale gestione della propria funzione. E viceversa.

4 thoughts on “Quale senso dare ai bonus dei dirigenti comunali?

  1. Samuele scrive:

    Diversamente da altri comuni qui succede questo ogni anno. Credo che si sia ormai instaurato un senso di paura verso certi dirigenti. Da parte mia ritenuti semplicemente dipendenti dei cittadini medesi, ma nei fatti comandano il paese al contrario della politica.

    • vermondo scrive:

      Questo succede quando la “politica” è debole. Capita nei Comuni, nelle Regioni, nei Ministeri e nelle istituzioni in generale. In una situazione corretta le due facce collaborano nella consapevolezza dei propri ruoli: la politica governa e la struttura assicura l’operatività. Ma se non c’è equilibrio tra le parti, una prevale sull’altra a danno dell’efficacia del funzionamento.

  2. aerre scrive:

    Cambiare tutto per non cambiare niente
    Nel nostro comune a un anno circa dalla prossima tornata elettorale, ci si sta già preparando per la scelta di candidati sindaco, nuovi o collaudati, della squadra assessorile,dei candidati consiglieri e sarebbe auspicabile che se ne trovino anche che agiscano come responsabili di comitati di quartiere, che parlino in consiglio e non siano solo servitori inutili e muti come si nota ad ogni Consiglio – ogni lista ha il suo da fare con un gran lavoro di mediazione – quanti incontri lunghi e spesso sfiancanti, quante discussioni a volte inutili che hanno portato a guastare molte amicizie – è inutile dilungarsi – e poi, dopo questo lungo lavorio e una sfibrante campagna elettorale, chi va all’amministrazione se non è PIU’ che capace- competente- preparato- si trova e si confronta ed è alla mercè di una dirigenza tecnica/amministrativa inamovibile e potente, che nel tempo ha acquistato “poteri” e prodotto molte inadempienze, con anche pasticci amministrativi e di metodo che via via le amministrazioni che si sono succedute non hanno saputo o voluto colmare e che poi vengono “premiati” non si sa bene o comunque non è molto chiaro,a quale titolo
    – chi avrà il “coraggio e la volontà” di scoperchiare e rovesciareil pentolone maleodorante??

    • vermondo scrive:

      Le cittadine e i cittadini medesi avranno la possibilità di scegliere. Avranno la responsabilità di informarsi e di dare la propria fiducia a persone disponibili, oneste e competenti, che sappiano dare finalmente un cambio di passo all’amministrazione di Meda, da troppo tempo governata in modo inadeguato. Spero che scelgano le persone in funzione delle loro qualità e non alle tessere di appartenenza a questo o a quel partito.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: