Accordo all’ultimo minuto sulla mozione per i treni S2

Lascia un commento

giugno 15, 2016 di vermondo

La questione del ripristino dei treni S2 a Meda è giustamente una priorità dei pendolari, che si sono trovati la riduzione di numerose corse da Meda verso Milano e viceversa, dopo la prima parte dei lavori di riqualificazione della stazione, a inizio 2015. Da allora, la questione della stazione di Meda è entrata, di forza, nell’agenda politica locale per questa soppressione degli S2 e per le gravi difficoltà create all’utenza dalla mancata installazione degli ascensori con conseguenti disagi per la nuova barriera architettonica e per altri difetti. Molte iniziative sono state avviate da diverse parti per trovare soluzione a questi problemi. Come MEDA per TUTTI, ci siamo focalizzati sulla soluzione della barriera architettonica e di altre lacune con una raccolta firme, organizzata con l’altra lista civica Con Buraschi per Meda, presentate a Regione Lombardia, Ferrovienord e Comune di Meda, con il risultato di aver contribuito alla decisione di anticipare l’installazione degli ascensori e di altre opere urgenti prima della seconda e ultima parte di riqualificazione della stazione.

Sul fronte del ripristino degli S2 il comitato dei pendolari è stato ed è molto attivo. Vista la resistenza di Trenord, il 5 maggio 2016 è stata presentata da Lega Nord una mozione di sostegno a quest’azione. Le due liste civiche Con Buraschi per Meda e MEDA per TUTTI hanno dimostrato, da subito, la volontà di appoggio a questa mozione, proponendo alcuni emendamenti, il 20 maggio 2016, con l’obiettivo di assicurare le legittime richieste del comitato pendolari nel rispetto anche degli interessi di tutti i cittadini. Questi stessi emendamenti sono stati presentati anche al presidente del consiglio comunale, il 23 maggio, quando era prevista la discussione della mozione, poi rinviata al consiglio del 9 giugno 2016. Non essendoci stata risposta da parte della Lega Nord sulle proposte degli emendamenti delle liste civiche e non avendo discusso la mozione nella conferenza dei capigruppo, ci si è trovati a dibattere direttamente in consiglio comunale. C’è stata discussione serrata tra il relatore della mozione, L. Santambrogio e i due consiglieri delle liste civiche, V. Busnelli di MEDA per TUTTI e V. Galimberti di Con Buraschi per Meda.

Nonostante l’incomprensibile atteggiamento ostile del presidente del consiglio comunale, Molteni e del sindaco Caimi alla discussione, con fatica, ma con la buona volontà delle parti, si è trovato un accordo che costituisce un giusto punto di equilibrio. In particolare è stato inserito l’emendamento: “Il ripristino dei treni S2 deve essere attuato adottando le necessarie misure di Trenord e Ferrovienord per assicurare i tempi minimi di chiusura dei passaggi a livello e non causare aggiuntivi tempi di attesa per la viabilità cittadina, auspicando tempi rapidi per la realizzazione del superamento della frattura ferroviaria con sottopassi o sovrappassi”. Non inserire questo emendamento e non approvarlo avrebbe significato dare a Trenord il pretesto di riaggiungere le corse S2 senza l’impegno a garantire gli stessi tempi attuali di chiusura dei passaggi a livello. Peraltro lo stesso comitato pendolari ha sempre sostenuto che questa condizione è realistica e realizzabile. Quindi perché non metterla per iscritto, nero su bianco? E, soprattutto, perché non votarla? Come consigliere di MEDA per TUTTI, ringrazio il relatore e sono soddisfatto di avere contribuito a rendere più completo ed efficace il testo della mozione, con l’accordo su alcuni emendamenti che hanno migliorato la mozione a vantaggio dei pendolari e anche dei Medesi non pendolari. Peraltro una mozione votata da tutto il consiglio comunale ha un valore molto alto nella trattativa con Trenord e Ferrovienord, perché è un documento sostenuto dalla cittadinanza intera, attraverso tutti i suoi rappresentati. Con un colpo di scena finale, il sindaco Caimi si è astenuto e la mozione è passata con il voto favorevole di tutti gli altri consiglieri comunali, di maggioranza e di minoranza.

 

altri blog collegati al tema:

https://vermondoblog.wordpress.com/2016/06/10/il-consiglio-comunale-del-9-giugno-in-sintesi/;

https://vermondoblog.wordpress.com/2015/07/21/il-traffico-caotico-nasce-dalla-mancata-soluzione-alla-frattura-ferroviaria/;

https://vermondoblog.wordpress.com/2015/07/06/la-ferrovia-della-discordia-e-della-paralisi/;

https://vermondoblog.wordpress.com/2016/05/04/bando-stazione-buono-il-risultato-sterili-le-polemiche-sui-meriti/;

https://vermondoblog.wordpress.com/2016/04/24/stazione-di-meda-un-altro-passo-avanti-dopo-la-raccolta-firme-pubblicato-il-bando/.

 

foto treno S2 foto mappa1 foto mappa2 Foto coda v seveso

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: