Sintesi del consiglio comunale di Meda, 25 gennaio 2016

Lascia un commento

gennaio 27, 2016 di vermondo

In apertura di consiglio, ho ricordato a tutti i consiglieri la situazione di profonda crisi delle commissioni, che sono il luogo di analisi degli argomenti d’interesse per la vita della città e di confronto tra i diversi partiti politici e liste civiche. A seguito delle ultime modifiche di regolamento, queste commissioni lavorano a regime molto ridotto e hanno perso di efficacia, con conseguente impatto negativo sulle attività consiliari. Sproporzionata la reazione del Presidente del Consiglio:  https://vermondoblog.wordpress.com/2016/01/26/dire-la-verita-fa-male-la-crisi-delle-commissioni-consiliari/

La variante del piano di governo del territorio (PGT) per consentire la realizzazione del centro commerciale nell’area ex-Medaspan è stata approvata con i soli voti di PD e PDL/NCD. Nonostante le critiche e le osservazioni di tutti gli altri gruppi, questa alleanza ha deciso di proseguire a testa bassa con il progetto, chiuso a ogni proposta di modifica e di miglioramento. Ho richiamato le ragioni di contrarietà a questa scelta che, peraltro, è stata presentata al consiglio senza ancora conoscere la variante generale del PGT con la visione della Meda futura, annunciata quattro anni fa ma non ancora presentata né tantomeno condivisa. Sono state respinte tutte le osservazioni, comprese quelle di MEDA per TUTTI, perdendo l’occasione di apportare miglioramenti al piano:  https://vermondoblog.wordpress.com/2016/01/26/un-altro-passo-verso-il-centro-commerciale-nellarea-ex-medaspan/

La mozione presentata da MEDA per TUTTI, insieme con altri due gruppi consiliari, per la richiesta di un piano di prevenzione e di controllo per migliorare la qualità dell’aria di Meda, è stata respinta con una disarmante reazione di sindaco e consiglieri PD (con il sostegno dell’alleato PDL/NCD): “non c’è altro che noi possiamo fare”. Per ridurre i livelli di inquinanti nell’aria medese, in particolare PM10 e benzopirene, ho ricordato loro, invece, che molto può essere attivato da chi governa la città, a partire dalla presa di coscienza della gravità del problema e avviare un percorso di informazione, formazione, collaborazione, azioni preventive e controllo, coinvolgendo cittadini e associazioni. Tra le possibili iniziative: utilizzare incentivi per adottare pratiche virtuose e sostenibili; incoraggiare la mobilità dolce con vie ciclopedonali per accedere ai servizi della città; fluidificare il traffico veicolare evitando code prolungate a semafori e passaggi-a-livello (Meda non ha ancora, a tutt’oggi, alcun varco sulla ferrovia che l’attraversa in diagonale, passando per il suo centro); scoraggiare le pratiche di combustione di legna all’aperto o in stufe non idonee; predisporre un piano con misure di emergenza in caso di periodi prolungati di superamento dei limiti massimi degli inquinanti ecc.  https://vermondoblog.wordpress.com/2016/01/20/dal-dire-al-fareil-senso-della-mozione-sullaria-inquinata/

Altri commenti e notizie su: https://vermondoblog.wordpress.com e anche sul sito: https://associazionemedapertutti.wordpress.com/2015/06/ 

Vermondo Busnelli

Vermondo Busnelli

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: