Assestato un bilancio squilibrato.

1

novembre 27, 2015 di vermondo

Le variazioni di assestamento del bilancio di previsione dell’anno in corso, 2015, prendono atto delle mancate attuazioni delle opere “pirotecniche” annunciate da sindaco e giunta, nei mesi scorsi (http://www.medinforma.info/index.php?option=com_content&view=article&id=6321:investimenti-per-5-milioni-da-qui-a-fine-anno-busnelli-palla-colossale&catid=45:da-laltra-stampa&Itemid=142). Il mio voto è stato contrario perché l’assestamento rafforza l’impostazione del bilancio che è strutturato sull’aumento delle imposte comunali, per il terzo anno consecutivo; sull’aumento delle spese correnti, mentre quelle per investimenti rimangono ferme a cifre modeste e insufficienti a dare un cambio di passo deciso e rendere virtuoso il bilancio del Comune di Meda.

___________________________________

Consiglio Comunale del 26 novembre 2015 – Punto 2: variazione di assestamento bilancio previsione 2015 e pluriennale 2015-2017

L’assestamento del bilancio di previsione dell’anno in corso, 2015 comporta una riduzione totale dell’8%, passando da 28.697.647,62 a 26.382.647,62 €. Questa è una variazione consistente, che verosimilmente non è ancora sufficiente a riportare in equilibrio le entrate e le spese, con un previsto e consistente ulteriore avanzo di competenza, che sarà di circa 2.400.000 € e che andrà ad aumentare il già cospicuo avanzo di amministrazione.

Era prevedibile, già a luglio di quest’anno, che la disponibilità di cassa disponibile per effettivi investimenti sarebbe stata ben inferiore a quella annunciata, con “opere pirotecniche” da realizzare nel corso del 2015. Si sapeva che l’avanzo di amministrazione di 4.4 milioni era un risultato contabile e virtuale tra crediti e debiti, sulla carta. Solo una parte minore era realisticamente disponibile per investimenti effettivi, mentre la rimanente parte, la più consistente, sarebbe stata disponibile negli anni successivi, in funzione dei flussi di cassa, degli equilibri economici e finanziari, dei vincoli del fondo pluriennale vincolato e del patto di stabilità.

Di contro, di fronte a una riduzione degli investimenti annunciati, si registra un incremento delle spese correnti per 216.000 €, che andrebbe a consolidare una crescita di questa parte di spesa, che dovrebbe, invece, diminuire. Perciò la spesa corrente nel 2015 aumenterà ancora più del 7,3% previsto, rispetto al consuntivo di spesa corrente del 2014.

Lasciamo le considerazioni finali al momento del consuntivo di bilancio, tra qualche mese. Ma, già oggi, con questo assestamento si può prevedere che anche il 2015 sarà un anno dove:

  • le imposte comunali sono in aumento, per il terzo anno consecutivo,
  • le spese correnti in aumento rispetto al 2014,
  • le spese per investimenti ancora ferme a cifre modeste e insufficienti a dare un cambio di passo deciso e rendere virtuoso il bilancio del Comune di Meda.

Come già detto nella discussione sul bilancio di previsione, tutti noi ci auspichiamo che presto si possa rendere realmente spendibile il ‘tesoretto’ collegato all’avanzo di amministrazione, dovuto al riaccertamento straordinario dei residui attivi e passivi, effettuato quest’anno. Meda aspetta da troppo tempo un piano serio d’investimenti per la riqualificazione della città, a partire dal suo centro. E’ il momento di aprire un dialogo costruttivo e un confronto con tutti i gruppi consiliari e con la cittadinanza – attraverso le sue diverse rappresentanze – per valutare insieme le urgenze e le priorità per identificare i progetti che portino i maggiori benefici possibili alla città e alla comunità. Se e quando si renderà spendibile il tesoretto, l’errore più facile potrebbe essere quello di distribuirlo a pioggia in piccoli interventi scollegati tra loro, che, pur utili, non contribuirebbero alla svolta che serve a Meda.

Per noi di MEDA per TUTTI le priorità sono state chiaramente espresse e le mettiamo sul tavolo della discussione, disponibili a valutarne altre per contribuire alla migliore sintesi possibile. Per noi gli investimenti prioritari sono da indirizzare a seri e condivisi progetti di riqualificazione del centro e a interventi strutturali che portino la viabilità urbana a livelli accettabili, con particolare riferimento al superamento della frattura ferroviaria.

Il mio voto come capogruppo di MEDA per TUTTI è contrario alla proposta di variazioni al bilancio di previsione, perché le modifiche vanno tutte nella direzione di mantenere alto il livello di imposte, di aumentare la spesa corrente e di ridurre il piano annunciato degli investimenti.

Vermondo Busnelli, Capogruppo Consiliare di MEDA per TUTTI

26 novembre 2015

foto bilancio

One thought on “Assestato un bilancio squilibrato.

  1. visit us scrive:

    After looking over a few of the blog posts on your site, I really like your technique of blogging.
    I saved it to my bookmark webpage list and will be checking back in the near future.
    Please check out my web site too and let me know what you think.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: