Sintesi del consiglio comunale del 29 ottobre, con approfondimenti…

Lascia un commento

ottobre 31, 2015 di vermondo

Consiglio comunale del 29 ottobre 2015 – punti discussi, con link alle mie dichiarazioni.

Tanti i punti all’ordine del giorno. Ho già pubblicato, su blog dedicati, i miei interventi su alcuni punti, di particolare interesse, che riporto qui diseguito con i relativi link:

  • votata da tutti i consiglieri (tranne i due di Lega Nord) la mozione di MEDA per TUTTI, Con Buraschi per Meda e Sinistra e Ambiente, protocollata lo scorso 1° ottobre, che porta all’attenzione del consiglio di Meda la discussione delle criticità relative alla riorganizzazione degli ospedali che vede accorpati Desio con Monza da una parte e Carate, Seregno, Giussano con Vimercate, dall’altra. Anche il PD ha compreso le ragioni dell’iniziativa e ha aderito, con alcuni emendamenti che hanno integrato la mozione con alcuni fatti più recenti e successivi alla sua data di presentazione. Questa deliberazione dà maggior forza al Sindaco di Meda nel rimettere in discussione le scelte di Regione Lombardia per trovare soluzioni di maggiore equilibrio tra le esigenze dei cittadini e le necessità dei programmi regionali di miglioramento dell’efficienza sanitaria. Nella discussione sono emersi molti dubbi e non sono state date risposte a domande sui reali impatti di questa nuova organizzazione sulla vita dei Medesi. A giudizio di tutti, il tema dovrà esser ripreso e approfondito per una maggiore comprensione. La mozione è stata determinante nell’avviare questo confronto – anche se in ritardo – qui a Meda. E’ apparsa a tutti l’impressione che la recente ripartizione delle strutture ospedaliere ha seguito più logiche di compromessi politici-partitici che criteri di efficacia e di servizio ai cittadini: https://vermondoblog.wordpress.com/2015/10/30/tutto-il-consiglio-tranne-lega-nord-sostiene-la-mozione-sanita/

 

Gli altri punti discussi, in sintesi:

  • Approvata la convenzione con il Comune di Rovellasca per condivisione dei servizi di segreteria. Ho votato a favore, perché è una forma di sinergia tra Comuni con l’obiettivo di ottimizzare i costi della macchina burocratica e amministrativa. E’ un altro piccolo tassello del progetto più ampio e richiesto ormai a gran voce dall’opinione pubblica di riduzione della spesa pubblica. Le esperienze di condivisione di servizi, già provate con segretari precedenti e con l’attuale Segretario, in convenzione con altri Comuni (Inverigo, Grandate) sono state positive. Ho proposto di estendere ad altre funzioni questa buona pratica di condivisione di uffici e servizi nell’ottica di ottimizzare la spesa di gestione del Comune di Meda.
  • Ho votato a favore della mozione di Sinistra e Ambiente per assicurare un rigoroso monitoraggio ambientale dell’area AT1 (ex-Medaspan). Concordo sulla necessità di migliorare la trasparenza dell’informazione e il coinvolgimento del consiglio nelle operazioni di controllo ambientale su quest’area, così come MEDA per TUTTI ha sollecitato anche nel documento protocollato in Comune con le osservazioni sul piano attuativo di quest’area (centro commerciale). La mozione non è stata, però votata dal PD e quindi non è passata.
  • Mi sono astenuto sulla mozione di PD e Sinistra e Ambiente sulla proposta ANPI per una marcia della pace per l’accoglienza e la solidarietà. Pur condividendo diversi aspetti della mozione, con particolare riferimento all’invito a evitare forme di razzismo e strumentalizzazioni politiche, la proposta si discosta dalla posizione sostenuta da MEDA per TUTTI e condivisa con BRIANZA CIVICA, a livello provinciale, per un’accoglienza responsabile, organizzata e condivisa, evitando le facili e insostenibili ideologie del respingimento o dell’accoglienza incondizionata: https://vermondoblog.wordpress.com/2015/10/30/accoglienza-responsabile-organizzata-e-condivisa/.
  • Curioso e insolito “siparietto” tra il capogruppo della Lega Nord, L. Santambrogio e l’assessore/vicesindaco S. Buraschi nella discussione dell’interrogazione sulla lottizzazione Farga (via Milano). Per una strana coincidenza, è la prima volta che un’interrogazione viene discussa pubblicamente, mentre la normale prassi seguita da questa amministrazione è sempre stata per risposte scritte all’interrogante. Nel merito, la situazione è ancora in evoluzione. Questa interrogazione potrebbe aprire una lunga serie d’interrogazioni sulle tante aree ed opere rimaste incompiute, fino al degrado, inizando dalla madre di tutte, che la Curt lunga, chiusa tre le vie Vignoni, Matteotti e Italia.

 

Il consiglio si è concluso molto tardi, all’1:30 circa.

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: