Tutto il consiglio (tranne Lega Nord) sostiene la mozione sanità.

Lascia un commento

ottobre 30, 2015 di vermondo

La riorganizzazione territoriale delle strutture sanitarie, in particolare degli ospedali brianzoli, non convince i consiglieri comunali di Meda (tranne i due di Lega Nord), così come molti altri consigli della Brianza. E’ apparsa a tutti l’impressione che la recente ripartizione delle strutture ospedaliere ha seguito più logiche di compromessi politici-partitici che criteri di efficacia e di servizio ai cittadini. Grazie alla mozione di MEDA per TUTTI, Con Buraschi per Meda e Sinistra e Ambiente, protocollata lo scorso 1° ottobre, si è portato all’attenzione del consiglio di Meda la discussione delle criticità relative alla riorganizzazione che vede accorpati Desio con Monza da una parte e Carate, Seregno, Giussano con Vimercate, dall’altra. Anche il PD ha compreso le ragioni dell’iniziativa e ha aderito, con alcuni emendamenti che hanno integrato la mozione con alcuni fatti più recenti e successivi alla sua data di presentazione. Questa deliberazione dà maggior forza al Sindaco di Meda nel rimettere in discussione le scelte di Regione Lombardia per trovare soluzioni di maggiore equilibrio tra le esigenze dei cittadini e le necessità dei programmi regionali di miglioramento dell’efficienza sanitaria. Nella discussione sono emersi molti dubbi e non sono state date risposte a domande sui reali impatti di questa nuova organizzazione sulla vita dei Medesi. A giudizio di tutti, il tema dovrà esser ripreso e approfondito per una maggiore comprensione. La mozione è stata determinante nell’avviare questo confronto – anche se in ritardo – qui a Meda.

___________________

al Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Meda

al Sig. Sindaco del Comune di Meda

e p.c. ai Sigg. Consiglieri Capigruppo

Oggetto:   Mozione sulla riorganizzazione del sistema sociosanitario delle nuove ASST all’interno dell’ATS della BRIANZA, prevista dalla legge regionale n. 23/2015

Ai sensi dell’art. 43 del regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, i sottoscritti consiglieri delle liste civiche CON BURASCHI PER MEDA, MEDA per TUTTI, SINISTRA e AMBIENTE chiedono che sia discussa nel prossimo consiglio comunale la seguente mozione.

PREMESSO CHE

  • la legge regionale n. 23 dell’11 agosto 2015 “Evoluzione del sistema sociosanitario lombardo: modifiche al Titolo I e al Titolo II della legge regionale 30 dicembre 2009”, n.33 (Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità) ha aggiunto il nuovo allegato 1 (articoli 6 e 7) dove sono elencate le ATS (Aziende di Tutela della Salute) e le relative ASST (Aziende Socio Sanitarie Territoriali);
  • l’ATS della BRIANZA comprende le tre ASST di Lecco, di MONZA e di Vimercate;
  • l’ASST di MONZA comprende il territorio e le relative strutture sanitarie e sociosanitarie degli ex distretti ASL di Monza e Desio e l’ASST di VIMERCATE comprende quelli degli ex distretti ASL di Carate Brianza, Seregno, Vimercate;

CONSIDERATO CHE

  • una riorganizzazione deve servire a migliorare continuamente la qualità dei servizi sociosanitari offerti congiuntamente all’efficienza ed efficacia della gestione;
  • l’integrazione dei servizi sociosanitari non possa prescindere dalla vicinanza territoriale in modo che siano forniti servizi preferibilmente prossimi ai cittadini e in aree già naturalmente e strutturalmente interconnesse;
  • il contributo degli enti e delle amministrazioni locali è determinante nel processo decisionale, anche per verificare le buone pratiche consolidate e le facilità o difficoltà di accesso alle strutture così da evitare inutili forzature;
  • debba essere salvaguardata la continuità di cura per i servizi sociosanitari e le patologie croniche evitando inutili spostamenti e interruzioni di assistenza sanitaria, spostando il carico della riorganizzazione sulle famiglie e sui servizi sociali comunali;
  • le sinergie ed efficienze maturate tra le strutture ospedaliere del territorio negli ultimi anni e decenni non vengano disperse a discapito della qualità dei servizi sanitari offerti ai cittadini;

RITENUTO CHE

  • l’ospedale di Desio, da molti anni, è una struttura portante della disciolta Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate e nel tempo si sono sviluppate importanti sinergie cliniche fra questo ospedale e quelli di Carate Brianza, Giussano e Seregno, tese a migliorare la gestione dei pazienti sia ottimizzando le cure sia ottimizzando le risorse;
  • il territorio della Brianza Ovest, che comprende le strutture di Desio, Carate, Giussano e Seregno è naturalmente e storicamente interconnesso, mentre l’ospedale di Vimercate è logisticamente distaccato;
  • l’attuale e prevista suddivisione e configurazione degli ATS e degli ASST definita da Regione Lombardia presenta potenziali criticità per il territorio brianzolo;

IL CONSIGLIO COMUNALE INVITA SINDACO E GIUNTA

  1. a promuovere il confronto con gli operatori del settore e i comitati, per la condivisione di una proposta alternativa sostenuta dalla più ampia aggregazione di forze possibili, perché l’organizzazione del sistema sociosanitario richiede la massima condivisione possibile, essendo un patrimonio della comunità;
  2. la proposta alternativa dovrà tenere conto del migliore equilibrio possibile tra l’offerta di servizi sociosanitari di elevato livello di qualità, efficienza, efficacia e l’inserimento ottimale nel territorio;
  3. portare la proposta nell’assemblea dei Sindaci di Monza e Brianza alla ricerca di una posizione unitaria da sottoporre al Consiglio Regionale, coerente con le considerazioni che sono parte integrante di questa mozione e con le necessità di tutto il territorio brianzolo affinché Giunta e Consiglio Regionale rivedano la configurazione degli ATS e delle ASST tenendo conto delle caratteristiche del territorio e delle relative strutture sanitarie e sociosanitarie dell’ex distretto di Desio, considerando la loro naturale relazione con la Brianza Ovest;
  4. che la presente mozione sia trasmessa al Presidente della Provincia di Monza Brianza, al Presidente della Giunta Regionale, ai Consiglieri Regionali eletti nella provincia di Monza e Brianza;
  5. ad assicurare l’informazione puntuale e il confronto costante con il Consiglio Comunale di Meda.

 

I Consiglieri Comunali

Vermondo Busnelli, MEDA per TUTTI

Alberto Colombo, SINISTRA e AMBIENTE

Vilma Galimberti, CON BURASCHI PER MEDA

 

Meda, 1 ottobre 2015

MozProtoc foto1

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: