Rimane il dubbio di organicità dei lavori al Tarò. Il sindaco afferma che sono parte di un piano coordinato.

Lascia un commento

ottobre 30, 2015 di vermondo

 

La Regione Lombardia ha reso disponibili al Comune di Meda 146.000 € per lavori di manutenzione e miglioria sul corso del Tarò. Il mio voto è stato favorevole per l’attivazione a utilizzare risorse disponibili per rafforzare l’impegno a riportare in condizioni di maggiore sicurezza il Tarò, che tanti danni ha provocato alla città con le sue esondazioni. Non sono state date risposte esaustive sulla tipologia dei lavori eseguiti e il loro coordinamento con un piano organico che preveda azioni coordinate. Il sindaco ha dato formalmente la sua parola che gli interventi sono parte di un programma generale e l’ho invitato a condividerlo con il consiglio, quanto prima.

_______________________

Consiglio Comunale del 29 ottobre 2015 – Punto 4: variazione di bilancio in via di urgenza per lavori di riqualificazione torrente Tarò e reticolo idrico minore

Questa variazione di bilancio è diversa dalla precedente, soprattutto perché non toglie risorse da altre voci del bilancio ma ne aggiunge per opere certamente importanti per la sicurezza dei Medesi e la protezione del territorio. Le ferite, ancora in parte aperte, delle esondazioni del torrente Tarò, sono lì a testimoniare come gli errori di inadeguata progettazione, costruzione e manutenzione si trasformano, prima o poi, in disastri o tragedie. 146.000 € non saranno certamente sufficienti a risolvere gli enormi problemi collegati alla messa in sicurezza del flusso delle acque nel Tarò, in caso di straordinarie precipitazioni e conseguenti esondazioni, ma possono essere un tassello del mosaico d’interventi che sono necessari allo scopo.

In una mia precedente dichiarazione, nel consiglio del 20 novembre 2014, subito dopo la seconda esondazione dell’anno. “La risoluzione di questo problema è un dovere prioritario di tutti noi. Il primo passo deve essere un’analisi critica della situazione attuale per identificare tutte le possibili e praticabili misure che da una parte eliminino o minimizzino il rischio esondazione e dall’altra costruiscano un piano di emergenza che sappia gestire con efficacia e coordinamento le azioni d’intervento e di soccorso. Perciò chiedo che sia attivato da subito un piano di lavoro che coinvolga tutte le parti interessate con l’obiettivo di definire il piano di prevenzione e di gestione dell’emergenza, dove tutti conoscano il proprio ruolo e le responsabilità. Una priorità per l’amministrazione politica e per le funzioni tecniche con chiari obiettivi nel 2015. Il programma Tarò deve essere necessariamente integrato, in Regione, con tutti i Comuni attraversati per definire un piano di regole concordate, di monitoraggio, manutenzione e d’interventi strutturali come vasche di laminazione per gestire le emergenze.”.

Non abbiamo avuto più notizie, da allora, né in consiglio né in commissioni, dei programmi, se non informazioni spot d’interventi, apparentemente slegati. Mancando informazioni, l’impressione è la mancanza di un piano organico sovraccomunale che affronti il problema nella sua globalità e preveda un programma di azioni coerenti in tutto il bacino interessato. Con questo spirito, colgo questa occasione per chiedere all’assessore competente alcune domande che aiutino questo consiglio a comprendere quanto sia stato fatto e quanto sia previsto per raggiungere l’obiettivo di sicurezza accettabile per Meda. In particolare, alcune domande:

  • i lavori finanziati, con la somma che sarà approvata questa sera, sono parte di un piano più generale e organico o sono un altro intervento isolato e parziale?
  • se sono parte di un piano organico, sarebbe bene condividerlo con questo consiglio così che, tutti noi, siamo rassicurati che questa amministrazione stia lavorando con altri comuni, regione e istituzioni competenti per la risoluzione del problema, con interventi volti a rimuovere le cause delle emergenze;
  • se non sono parte di un piano organico, già pensato e condiviso con le altre parti coinvolte, sarebbe bene sapere la logica utilizzata per l’utilizzo di queste risorse straordinarie messe a disposizione dalla Regione, anche perché il tempo intercorso tra la delibera regionale e la delibera della giunta comunale di approvazione del progetto è stato molto breve, di qualche giorno, tra il 17 e il 30 settembre;
  • è stato rispettato il termine del 25 ottobre per il completamento dei lavori, come previsto dall’ordinanza OCDPC di autorizzazione al finanziamento?
  • Infine, chiedo quante imprese hanno risposto alla gara, oltre la OMFA alla quale sono stati affidati i lavori per la migliore offerta.

Nulla da obiettare alla voce di 10.000€ allocati per la dote sport, se non rafforzare l’esigenza di un’equa ed efficace distribuzione alle famiglie che si trovino in reali necessità economiche e ne possano beneficiare a vantaggio della crescita dei propri figli.

Il mio voto è favorevole per l’attivazione del Comune a utilizzare risorse regionali disponibili per interventi di manutenzione e migliorie sul corso del torrente Tarò che tanti danni ha provocato alla città. Non sono state date risposte esaustive sulla tipologia dei lavori previsti e il loro coordinamento con un piano organico che preveda azioni coordinate. Il sindaco ha dato formalmente la sua parola che gli interventi sono parte di un programma generale e l’ho invitato a condividerlo con il consiglio, quanto prima.

Vermondo Busnelli

Capogruppo Consiliare di MEDA per TUTTI

29 ottobre 2015

 

Tarò 2014 nov15-4 Tarò 2014 nov15-2 Tarò 2014dic15

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: