Come affrontare l’emergenza profughi

Lascia un commento

settembre 28, 2015 di vermondo

Il Coordinamento Liste Civiche di Monza e Brianza ha definito la posizione sull’emergenza profughi ed emigranti. Il documento sarà condiviso con il presidente e il consiglio della provincia MB, con la conferenza dei sindaci e con i consigli comunali su iniziativa dei consiglieri comunali. Ho contribuito alla stesura del testo e ne condivido i contenuti.

________________

La posizione di BRIANZA CIVICA sull’emergenza dei profughi.

I flussi di profughi ed emigranti verso l’Italia sono drammaticamente in aumento per le gravi situazioni di guerre, per la mancanza di condizioni minime di sopravvivenza e di vita democratica in sempre più numerose aree, in particolare in Africa e nel Medio-Oriente. Per ragioni geografiche l’Italia è un paese molto esposto e ha bisogno di una chiara politica e di programmi efficaci, condivisi a livello europeo, per affrontare questa emergenza sia contribuendo alla soluzione delle cause profonde sia all’attuazione delle misure urgenti. Innanzitutto occorre intervenire nelle sedi istituzionali nazionali, europee e globali per discutere e concordare le strategie di miglioramento delle situazioni di crisi nelle aree e popolazioni maggiormente coinvolte, con tutti gli strumenti a disposizione nell’ambito dei trattati internazionali.

La strumentalizzazione politica di questa emergenza dei profughi non aiuta la ricerca di soluzioni efficaci. Le posizioni estreme di respingimento o di accoglienza incondizionata sono entrambe insostenibili. La nostra proposta è per un’accoglienza responsabile, organizzata e condivisa. Devono essere migliorati i servizi di prima accoglienza con sistemi efficienti e rapidi per l’accertamento dello status di profugo diversamente da quello di emigrante economico: diverse sono le strategie e le politiche nei due casi. Il governo nazionale ha dimostrato gravi lacune in queste attività e deve urgentemente attivare misure che siano rispettose delle persone accolte, efficaci nel dare immediato soccorso a chi fugge da situazioni di pericolo. Chi arriva clandestinamente alla ricerca di pur legittime aspirazioni di miglioramento personali o familiari potrà essere accettato compatibilmente con le possibilità di autosufficienza economica così come avviene per chi regolarmente richiede permessi di soggiorno o avviato ad altri paesi coerentemente con le regole europee e internazionali.

Le istituzioni pubbliche ai vari livelli (Stato, Regioni, Province e Comuni) sono chiamate a collaborare all’accoglienza responsabile e organizzata in modo condiviso. La provincia di Monza e Brianza non può sottrarsi a quest’obbligo, in misura proporzionale e coerente con le proprie possibilità. Auspichiamo che le persone assegnate alla nostra provincia siano poi distribuite, possibilmente a piccoli gruppi direttamente presso strutture pubbliche o, alternativamente, presso strutture private, associazioni di provata affidabilità o famiglie che manifestino volontariamente la propria disponibilità. Devono essere definite le responsabilità per le attività minime di formazione, di assistenza sanitaria, di sostegno economico e per le possibili opportunità di lavoro, nel periodo transitorio di soggiorno in attesa dello svolgimento delle operazioni d’identificazione dello status di profugo o di emigrante economico. La Prefettura dovrà regolarmente informare il Consiglio Provinciale sui dati di questo programma di accoglienza responsabile e organizzata. Spetterà poi al Presidente del Consiglio Provinciale assicurare l’informazione ai consiglieri e ai cittadini così da migliorare la trasparenza e il coinvolgimento nella gestione di questa emergenza.

BRIANZA CIVICA

Coordinamento Liste Civiche di Monza e Brianza

28 settembre 2015

Tunisian migrants wait for the arrival of boats at Lampedusa on March 27, 2011. Hundreds of Tunisians have been moved to a tent camp set up in southern Italy that could house up to 3,300 people, local officials said, as anger against the migrants rose among locals. AFP PHOTO / ALBERTO PIZZOLI (Photo credit should read ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images) emergenza profughi foto2

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: