Sintesi del consiglio comunale di Meda del 21 maggio 2015

Lascia un commento

maggio 22, 2015 di vermondo

Il consiglio comunale è stato convocato per tentare di “prendere per la coda” l’opzione di rinegoziazione dei mutui sottoscritti con la Cassa Depositi e Prestiti (CDP). Per mancata approvazione del bilancio preventivo (siamo ormai a fine maggio!), il Comune di Meda è a rischio per poter esercitare, nei tempi previsti, l’opzione di rinegoziazione di circa 8 (dei 12,8) milioni di € di prestiti siglati con la CDP. Questa è la ragione della convocazione con urgenza del consiglio, sperando in una proroga da parte di CDP e governo o ministero competente. La rinegoziazione permetterebbe di avere maggiore liquidità finanziaria nei prossimi anni per allungamento del periodo di restituzione di capitale e interessi. Maggiori dettagli sono nel mio intervento, con la dichiarazione di voto e le ragioni della mia astensione. https://vermondoblog.wordpress.com/2015/05/22/tentativo-di-prendere-per-la-coda-lopzione-rinegoziazione-dei-prestiti-cdp/

 

Ho dedicato la mia comunicazione iniziale al caso apparentemente incomprensibile del doppione di scuola di formazione professionale a pochi chilometri di distanza: il CFP Terragni di Meda e il nuovo Polo formativo di Lentate s/Seveso. Un altro esempio di spreco di denaro pubblico o di mancanza di coordinamento e di strategia delle politiche formative sul territorio? Prima, però, ho richiamato l’attenzione di sindaco, assessore e giunta sulla grave situazione di disagio lamentata da molti cittadini residenti in via Cialdini, a seguito del cambio di viabilità conseguente ai lavori di riqualificazione della stazione e, da poco, dell’ulteriore restringimento della via per l’installazione dei cordoli di protezione dei pedoni: tornerò su questa questione di criticità se la giunta non interverrà con soluzioni migliorative. https://vermondoblog.wordpress.com/2015/05/22/viabilita-e-formazione-due-casi-da-approfondire/

 

Approvata a larga maggioranza la mozione presentata dalle due liste civiche Con Buraschi per Meda e MEDA per TUTTI sull’opzione di adesione alla città metropolitana di Milano. Il testo originario della mozione è stato integrato con gli emendamenti del PD e con il suggerimento proposto da Sinistra e Ambiente: queste modifiche hanno chiarito ancora meglio l’obiettivo della mozione che è quello di avviare un confronto sulle opzioni offerte dalla legge Delrio sulla riorganizzazione territoriale, a seguito dell’istituzione delle città metropolitane. Per Meda, opzioni possibili sono:

  1. mantenere lo status quo, cioè non prendere iniziative e rimanere nell’attuale provincia di MB;
  2. avviare il percorso di adesione alla città metropolitana di Milano;
  3. ipotizzare eventuali aggregazioni con altre province limitrofe.

Le prime due opzioni sono le più probabili, mentre meno concreta – anche se teoricamente possibile – sembrerebbe la terza ipotesi. Con l’approvazione di questa mozione, si è assunto l’impegno di discutere, approfondire e decidere sulla soluzione ritenuta migliore e più vantaggiosa per il futuro di Meda. E’ un’occasione da non perdere! Nel blog è disponibile il testo completo della mozione approvata da tutti i consiglieri presenti (PD, NCD, MEDA per TUTTI e Con Buraschi per MEDA), con la sola astensione di Sinistra e Ambiente; i consiglieri di Lega Nord non erano presenti in consiglio. https://vermondoblog.wordpress.com/2015/05/22/1108/

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: