Pedemontana è arrivata in consiglio comunale, finalmente!

1

dicembre 11, 2014 di vermondo

vermondo

L’argomento principe del consiglio comunale di ieri 10 dicembre è stato Pedemontana, come richiesto da 5 consiglieri (anch’io tra questi). Il risultato minimo è stato raggiunto: finalmente discutere pubblicamente di quest’opera che avrà un impatto significativo su Meda e i Medesi. Il coinvolgimento di sindaco e assessore Buraschi è stato minimo mentre ampio spazio è stato dato al dirigente comunale ing. Camarda, al funzionario provinciale arch. Infosini e al consigliere L. Santambrogio che – con sorpresa di molti – ha presentato la parte più politica del progetto, nonostante la sua assenza dal ruolo di assessore da maggio 2012. La mancanza di relatori della Regione e di Pedemontana (APL) non ha permesso di avere notizie dirette e ‘fresche’ da due attori protagonisti del progetto. I consiglieri hanno dato un importante contributo per domande, commenti e valutazioni. Si spera che questo sia il primo di una serie d’incontri per analizzare con maggior approfondimento il progetto nella sua complessità così da assicurare un’informazione completa e responsabile alla cittadinanza. Qui sotto la mia dichiarazione in consiglio.

___________________________________

Consiglio Comunale del 10 dicembre 2014

Punto 2: aggiornamento e discussione sui progetti della tratta B2 di Pedemontana.

Voglio aprire il mio intervento con una valutazione di carattere generale sulla mozione che ha portato finalmente in questo consiglio comunale la questione Pedemontana. Finalmente, perché dopo oltre 30 mesi di amministrazione di questa città si discute sull’opera Pedemontana che avrà un grande impatto sul territorio e sulla comunità di Meda. Ogni gruppo ha la possibilità di avere un regolare aggiornamento delle informazioni ufficiali e di quelle disponibili a seguito dei contatti istituzionali e operativi della giunta e dei servizi comunali competenti, di porre domande ed esporre valutazioni così che il percorso alla realizzazione dell’opera sia il più possibile informato e partecipato. Sarebbe riduttivo bollare questa mozione come un atto della minoranza contro la maggioranza. Primo, perché non lo è essendo firmata da consiglieri di minoranza e di maggioranza. Secondo, perché l’obiettivo è di maggiore coinvolgimento di tutto il consiglio nel processo decisionale e realizzativo dell’opera. Inoltre, i consiglieri firmatari sono consapevoli di avere posizioni diverse nel merito delle valutazioni ma sono uniti nel ritenere utili per Meda la discussione pubblica e trasparente sullo stato dei progetti e dei lavori.

Con questo stesso spirito è stata anche presentata la mozione firmata dalle due liste civiche Con Buraschi per Meda e MEDA per TUTTI, programmata nell’ordine del giorno di questa seduta con l’obiettivo di andare oltre il perimetro del consiglio comunale e organizzare uno o più incontri con la popolazione. In questo modo i Medesi potranno dialogare con chi ha le responsabilità di governo della città per capire, chiedere, controbattere e proporre. Non dimentichiamo che Pedemontana, così come le altre opere pubbliche non sono di chi governa in quel momento e di chi le realizza, ma sono nostre, della comunità che le pagherà e le utilizzerà.

A conferma della necessità di avere con maggiore frequenza questo tipo di dibattito consiliare è anche la mancata conformità al punto 2 della mozione, in cui si chiede la condivisione della documentazione disponibile utile ai lavori del consiglio comunale. I documenti che sono stati condivisi sono parziali e incompleti. In realtà è stata solo condivisa la relazione dell’ARPA Lombardia del 14 agosto 2013, relativa agli aspetti collegati alla presenza di diossina sull’area interessata dai lavori di Pedemontana. Ma non sono stati condivisi altri documenti su variazioni di progetto, annunciate dall’uno o dall’altro in modo sporadico né sugli studi di viabilità e traffico né sulle stime economiche e finanziarie. Per esempio non figura da nessuna parte quale sarà il costo del pedaggio sulla tratta B2, cioè per i Medesi che continueranno a utilizzare la superstrada Milano-Meda e che si troveranno un extra-costo di x € per ogni attraversamento. E’ stata detta una stima di 15 c€ per km.

Perciò rinnovo la richiesta a condividere tutta la documentazione utile e necessaria per poter esprimere con piena cognizione di causa le valutazioni sull’opera.

Mancando tutti questi elementi, la mia valutazione non può che essere parziale e sospensiva in attesa di avere tutte le informazioni che consentono di elaborare un giudizio ragionato. Sulla base di quanto è stato condiviso e sulle notizie disponibili, vanno evidenziati elementi di opportunità e altri di criticità.

Un altro aspetto da tenere in conto nella nostra valutazione è la limitata responsabilità di Meda nel processo decisionale. Questa è un’opera strategia ed è decisa a livelli istituzionali superiori a quello comunale. Pertanto ruolo e dovere del Comune è assicurare che il territorio e la comunità di Meda siano salvaguardati e protetti da impatti potenzialmente critici o negativi e siano al tempo stesso favoriti dalla maggiori opportunità offerte dall’opera. Qui, c’è la prima demarcazione tra chi è aprioristicamente contrario a Pedemontana per motivi ideologici o politici generali e chi valuta l’opera soppesando opportunità e criticità, vantaggi e svantaggi. Il nostro atteggiamento, come MEDA per TUTTI è in questa seconda categoria: non una preclusione ma una valutazione nel merito. Perciò ritengo fondamentale concentrare la nostra attenzione sulle opere connesse, quelle di compensazione ambientale e quelle di ottimizzazione e naturalmente sul pieno rispetto delle misure di controllo e sicurezza relative alla contaminazione residua di diossina. Tutte queste opere sono strettamente legate e collegate alla realizzazione del tracciato autostradale della tratta B2, da Lentate sul Seveso a Cesano Maderno. L’equilibrio per noi Medesi potrebbe essere accettabile e sostenibile solo se tutte le opere collegate sono ben progettate ed eseguite al fine di mitigare gli effetti indotti dal traffico aggiuntivo e dall’extra costo del nuovo pedaggio autostradale.

Saranno le opere connesse, di compensazione e di ottimizzazione quelle che principalmente genereranno una valutazione positiva o negativa dei Medesi su Pedemontana, perché sono queste le opere che avranno il maggiore impatto – in positivo o in negativo – sulla vita quotidiana dei Medesi per i prossimi decenni. Perciò, su queste il Comune non deve transigere.

Le opere connesse hanno principalmente l’obiettivo di fluidificare il traffico urbano collegato all’utilizzo di Pedemontana, riducendo i disagi e massimizzando i benefici sulla viabilità urbana di Meda. Sono:

  1. due sottopassaggi per traffico veicolare: uno sull’asse Via Seveso-Via Cadorna e l’altro sull’asse Via Trieste-Via Val Seriana: due varchi di attraversamento della linea ferroviaria che contribuiranno a ridurre significativamente i disagi della frattura ferroviaria;
  2. la variante di Piazza Vittorio Veneto che collegherà Piazza Volta con Via Santa Maria attraverso l’allargamento e modifica di Via Fornaci, preservando il centro monumentale dal passaggio di traffico, in particolare di quello pesante;
  3. la tangenziale Est di Meda che collegherà l’asse di Via Einaudi-Via Vignazzola allo svincolo, con cavalcavia sulla linea ferroviaria Milano-Chiasso;
  4. una nuova uscita dalla svincolo per il traffico proveniente da Milano e diretto verso Lentate per evitarne l’attraversamento del centro di Meda o di Meda Sud;
  5. potenziamento di Via Canturina per collegare la rotonda di Via Manzoni con il sottopassaggio in zona parco militare di Camnago per alleggerire il traffico sulla direttrice Via Angeli Custodi-Via Seveso.

Le opere di compensazione ambientale sono:

  1. la pista ciclo-pedonale di collegamento del Bosco delle Querce con il Parco della Brughiera;
  2. la sistemazione a parco dell’area delle cave (parco dei mulini).

Secondo gli accordi con APL e con gli altri Comuni della tratta B2, in aggiunta alle opere connesse e di compensazione ambientale, Meda riceverà 11,3 milioni di € per ulteriori interventi di ottimizzazione sul territorio da eseguire a cura del Comune. Non esiste ancora una lista di opere già decise per utilizzare questo ulteriore pacchetto di compensazione. La mia proposta è di investire queste risorse in opere di ulteriore ottimizzazione per le abitazioni e le attività che potrebbero essere penalizzate dai vari interventi collegati alla Pedemontana.  La parte rimanente dovrebbe essere utilizzata per avviare finalmente la riqualificazione del centro di Meda, compresi gli interventi di mobilità dolce con piste ciclopedonali che migliorino la vivibilità della città e favoriscano la riattivazione delle attività commerciali.

Per tutte queste opere è fondamentale la pianificazione di regolari incontri con la cittadinanza per illustrare i programmi e per migliorare gli interventi locali dove maggiore può essere la flessibilità di manovra e più incisiva la responsabilità diretta del Comune. In particolare per la tangenziale Est nella parte che attraversa il quartiere di Meda Sud e per le rotatorie di smistamento del traffico tra i Comuni confinanti.

In conclusione il giudizio rimane sospeso in attesa di verificare se, come e quando il progetto nella sua globalità sarà completamente chiaro e definito per valutarne l’effettiva valenza per i Medesi.

Vermondo Busnelli

Consigliere Capogruppo di MEDA per TUTTI

10 dicembre 2014

 

 

 

 

One thought on “Pedemontana è arrivata in consiglio comunale, finalmente!

  1. I’m curious to find out what blog platform you happen to be working with?
    I’m experiencing some small security issues with my latest
    blog and I would like to find something more risk-free.
    Do you have any recommendations?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: