Il contribuente diligente e onesto merita massima attenzione

Lascia un commento

novembre 20, 2014 di vermondo

Oggi ho protocollato una mozione per riconoscere una riduzione della rata di saldo di IMU e TASI ai contribuenti medesi che hanno versato l’acconto regolarmente entro la data richiesta originariamente del 16 giugno … le motivazioni nel testo della mozione: sostanzialmente una misura di perequazione. La mozione è coerente con una mia precedente dichiarazione in consiglio comunale (https://vermondoblog.wordpress.com/2014/07/10/taro-e-tasi/)

______

 

Meda, 19 novembre 2014

al Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Meda

e p.c.   al Sig. Sindaco del Comune di Meda

ai Sigg. Consiglieri Capigruppo di Meda

 

Oggetto:   mozione del gruppo consiliare MEDA per TUTTI per richiedere la riduzione di IMU e TASI ai contribuenti che hanno versato l’acconto come originalmente richiesto entro il 16 giugno 2014.

 

Premesso che:

  1. il Comune di Meda aveva disposto il pagamento delle imposte comunali IMU e TASI entro il termine del 16 giugno 2014 per la prima rata;
  2. il 18 giungo 2014 il Comune di Meda invitava i “contribuenti che non avevano ancora provveduto al pagamento della TASI ad effettuarlo con sollecitudine utilizzando l’istituto del ‘ravvedimento operoso’ il quale prevede, per pagamenti effettuati con un ritardo non superiore a 15 giorni, una sanzione di importo estremamente esiguo”;
  3. la Giunta Comunale, in data 9 luglio 2014, deliberava “la non applicazione di sanzioni ed interessi per i versamenti in acconto relativi alla TASI ed all’IMU effettuati dai Contribuenti entro e non oltre il 16 settembre 2014”;
  4. la decisione di non applicare la sanzione ai contribuenti che non hanno versato l’acconto entro la data originariamente prevista è legittima ma introduce di fatto una sperequazione nei confronti dei contribuenti che hanno versato diligentemente l’acconto entro il 16 giungo 2014, come già segnalato nella comunicazione iniziale nel consiglio comunale del 10 luglio 2014;
  5. il riconoscimento ai cittadini diligenti che hanno versato l’acconto di IMU e TASI entro il 16 giugno di un beneficio finanziario pari alla mancata applicazione della sanzione dovuta da chi non aveva versato l’acconto nei tempi originariamente richiesti sarebbe una misura perequativa e ripristinerebbe fiducia in coloro che rispettano, nei tempi e nei modi, le richieste di chi governa;

 

il Consiglio Comunale invita Sindaco e Giunta

a riconoscere a tutti i contribuenti che hanno versato l’acconto delle imposte IMU e TASI entro la data richiesta del 16 giugno 2014 la riduzione della rata di saldo di fine anno, pari al valore massimo della sanzione dovuta in caso di ritardato pagamento di 3,75% più gli interessi.

Consigliere capogruppo di MEDA per TUTTI

Vermondo Busnelli

mozione protocollata

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: