Saremo vigili sulla variante PGT. Meda non può perdere un’altra occasione.

Lascia un commento

giugno 7, 2014 di vermondo

La nostra opposizione al Piano di Governo del Territorio (PGT) è stata determinata, nel merito e nel metodo. Nel metodo, perché l’allora neo-giunta PD – nel giungo 2012 – volle approvare, senza ascoltare ragioni, il PGT della Lega, quello stesso PGT che il PD aveva duramente criticato fino al giorno prima di assumere la guida dell’amministrazione. Nel merito, perché questo “PGT che toglie poco a tanti per dare tanto a pochi” (lo slogan da me utilizzato nel dibattito consiliare) è inadeguato ad affrontare le drammatiche necessità del territorio medese, a partire dal suo centro cittadino; inoltre ha completamente bloccato il mercato dell’edilizia impedendo riqualificazioni e miglioramenti agli edifici di piccoli proprietari, avendo riservato gli aumenti di volumetria a pochi e mirati interventi.

La dura opposizione di MEDA per TUTTI non riuscì a ottenere ripensamenti della giunta e così è stato approvato un piano negativo per la città, da rifare – come ripetuto anche recentemente dal sindaco nel dibattito su Pedemontana – e che è già costato ai Medesi 200.000€. La variante del PGT comporterà altri costi rilevanti senza conoscere ancora la strategia e le intenzioni della giunta. Peraltro, non sappiamo neppure l’esito della sentenza sull’assegnazione della carica di sindaco, attesa ormai da più di due anni. Quindi occorre, innanzitutto, una discussione approfondita in commissione sull’impostazione della variante che tenga conto delle indicazioni avanzate dalla comunità. MEDA per TUTTI ha presentato la sua proposta che s’incardina sulle tre priorità necessarie al rilancio della città: riqualificare il centro; favorire le attività economiche, produttive, commerciali e dei servizi; assicurare un sistema integrato e sostenibile della mobilità. E’ un documento di 17 pagine che parte dagli obiettivi prioritari e illustra i programmi necessari per il loro raggiungimento, con proposte concrete. Grande importanza è riservata al metodo di lavoro necessario ad assicurare un ampio ed efficace confronto con la comunità medese per condividere le finalità e le modalità attuative. Il metodo di discussione e condivisione è ancora più necessario in questo momento, in cui non si conosce l’esito della sentenza del consiglio di stato, visto che PD e Lega hanno demandato alla magistratura la decisione politica su chi debba amministrare la nostra città.

Vermondo Busnelli

Consigliere Comunale e Capogruppo di MEDA per TUTTI

matteotti marciap matteotti foto brochure1

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: