Quanta demagogia sulle casette dell’acqua…

1

maggio 2, 2014 di vermondo

L’inaugurazione della casetta dell’acqua qui a Meda Sud ha visto diverse forze politiche contendersi i meriti e la primogenitura. Anche le inaugurazioni in altre città vedono i politici in prima fila a vantarsi di queste iniziative.

Io vedo il rischio di molta demagogia, già dal nome “Fonte del Comune”. In realtà è acqua della rete idrica comunale e non da fonte o sorgente. Ecco la mia opinione. Queste casette distribuiscono la stessa acqua di rubinetto delle nostre abitazioni, con la variante della gassatura per chi ama l’acqua frizzante. Quindi sono una possibile alternativa un po’ più economica di consumo delle acque minerali frizzanti in commercio con il risparmio di qualche centesimo per bottiglia (5 centesimi invece di 8 centesimi di acque minerali primo prezzo). Inoltre la distribuzione alla spina consente il consumo senza l’utilizzo delle bottiglie di plastica. Vedremo nei prossimi mesi e anni il successo di queste iniziative e i vantaggi per la comunità.

Io credo che il servizio pubblico di distribuzione dell’acqua abbia altre urgenze almeno altrettanto o ancora più importanti di queste iniziative didascaliche e simboliche. Ne indico due in particolare: la prima urgenza è il controllo a campione nelle case di diverse zone della città, a rotazione, per analizzare la qualità al rubinetto con pubblicazione dei risultati così da informare la comunità sulla reale sicurezza dell’acqua consumata dai Medesi; la seconda urgenza è la distribuzione con fontanelle di acqua nei parchi e nelle piazze della città, riprendendo la sana tradizione di una volta, poi abbandonata senza comprenderne le ragioni. Queste due misure darebbero ai Medesi reali vantaggi sul controllo dell’acqua consumata nelle proprie abitazioni e sulla disponibilità di acqua nelle varie zone della città.

Vorrei che per l’acqua – così come per altre risorse pubbliche e strategiche – le manifestazioni simboliche e spettacolari fossero accompagnate da programmi concreti e sostenibili di miglioramento dell’efficacia ed efficienza del servizio, per migliorare la qualità e minimizzare i costi con una maggiore e più trasparente informazione ai cittadini. Altrimenti, è pura demagogia.

casetta acqua1 casetta acqua2

 

One thought on “Quanta demagogia sulle casette dell’acqua…

  1. Pierluigi Masiero scrive:

    Mi consola sapere che non sono l’unico a pensarla in questo modo. L’acqua alla spina è identica a quella del rubinetto. Avrebbero potuto risparmiare i soldi per la realizzazione ed il mantenimento della “casetta” per maggiori controlli al rubinetto, come giustamente lei sostiene. O investirli per migliorare la raccolta differenziata che nel ns. Comune è scandalosa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: