La donazione di organi: una prova di amore

1

aprile 4, 2014 di vermondo

Ho votato favorevolmente la proposta di adesione al protocollo AIDO, ASL e Comuni di MB per facilitare l’informazione e la sensibilizzazione sulla donazione di organi, raccogliendo le libere disponibilità delle persone al momento del rilascio o rinnovo della carta d’identità.

______________

Consiglio Comunale del 3 aprile 2014 – Punto 4: DIFFUSIONE CONOSCENZE DONAZIONE ORGANI, TESSUTI E CELLULE

Inizio con un’annotazione che dimostra come questo argomento, di grande rilevanza culturale e sociale, sia stato trattato dai nostri legislatori. L’articolo 3, comma 8bis – citato nella proposta di deliberazione in oggetto – è inserito nel cosiddetto decreto ‘milleproroghe’ del 2010, all’interno di una serie lunghissima di disposizioni d’urgenza in materia economico-finanziaria, riordino di enti, amministrazione, infrastrutture e trasporti, contributi all’editoria ecc. La modifica interessa il regio decreto 1931, n. 773 con l’aggiunta: «La carta d’identità può altresì contenere l’indicazione del consenso ovvero del diniego della persona cui si riferisce a donare i propri organi in caso di morte». Si è voluto inserire nelle pieghe di un decreto d’urgenza una decisione strategica che interessa una questione di grande rilevanza; forse, come spesso succede qui in Italia, per non avere il coraggio di scelte chiare e trasparenti.

Il protocollo che stiamo approvando è stato concordato tra AIDO, ASL e sindaci dei Comuni della provincia di MB. L’obiettivo è di maggiore informazione e coinvolgimento particolare di giovani e adulti, identificando una sinergia a costo zero per gli uffici amministrativi al momento del rinnovo della carta d’identità, presso l’ufficio dell’anagrafe comunale.

Noto che né il protocollo AIDO, ASL, Comuni di MB né la proposta di questa deliberazione precisa un’età massima. Quindi deduco che l’iniziativa è estesa a tutta la popolazione interessata al rinnovo della carta d’identità. Chiedo, comunque, conferma all’assessore.

Infine osservo che il protocollo d’intesa AIDO, ASL, Comuni di MB richiede l’adesione con deliberazione in giunta o in consiglio comunale. Prendo atto che sia stato preferito il passaggio in consiglio (e non quello della semplice deliberazione di giunta) comportando una più ampia informazione della comunità medese. Questa è la dimostrazione che è possibile un maggiore coinvolgimento del consiglio comunale in temi e argomenti con non siano solo quelli strettamente richiesti dalle procedure normative.

Il mio voto è favorevole.

Vermondo Busnelli

Capogruppo Consiliare di Meda per Tutti

3 aprile 2014

VB Foto3

One thought on “La donazione di organi: una prova di amore

  1. vermondo scrive:

    welcome! it’s a bit more than 1 year

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: