Buone regole migliorano coinvolgimento, partecipazione e trasparenza.

Lascia un commento

novembre 30, 2013 di vermondo

 

 Manifesto

In consiglio comunale abbiamo avviato il processo di miglioramenro del regolamento comunale. Ecco una sintesi e poi la mia dichiarazione integrale in consiglio.

 

Modifiche al regolamento per il funzionamento del consiglio comunale. Finalmente si stanno vedendo i primi segni del lungo lavoro svolto per ammodernare e migliorare il regolamento e lo statuto comunali. E’ un progetto al quale ho dedicato molte risorse (anche durante la presidenza della commissione nella prima metà dell’anno). Le prime modifiche portate all’approvazione del consiglio riguardano l’estensione della partecipazione alle commissioni a tutti i gruppi consiliari, la concessione di uno spazio d’intervento ai consiglieri in apertura del consiglio su argomenti d’interesse generale e infine la possibilità di un maggiore coinvolgimento degli assessori in fase di discussione dei punti all’ordine del giorno. Il mio voto è stato favorevole per le prime due proposte e di astensione per la terza. L’impegno assunto dal consiglio è di continuare e portare a termine il lavoro di revisione organica di regolamento e statuto per raggiungere gli obiettivi di assicurare maggiore coinvolgimento, partecipazione e trasparenza.

____________________________________

Consiglio Comunale del 28 novembre 2013

Punto 4: regolamento per il funzionamento del consiglio comunale

Signori Presidente, Sindaco, Signore/i Consiglieri e Assessori,

finalmente questo consiglio ha deciso di iniziare un percorso di aggiornamento e ammodernamento del nostro regolamento. Così dichiaravo il 7 giugno 2012 (un anno e mezzo fa), parlando a nome della minoranza “tutte le liste della minoranza chiedono al futuro Presidente di prendere tutte le necessarie iniziative per  rivedere in tempi stretti il Regolamento e lo Statuto sia per gli aggiornamenti necessari di raccordo con la normativa e legislazione generale sia per introdurre miglioramenti. Tra questi voglio segnalare in particolare: definire modi e tempi certi per dare risposta a interrogazioni; assicurare una più equa distribuzione e partecipazione dei Consiglieri, in particolare delle liste di minoranza nelle Commissioni e, infine render ancora più trasparenti e accessibili gli atti e i documenti discussi in Consiglio per un maggiore coinvolgimento dei cittadini Medesi.”

 

Nei mesi scorsi abbiamo lavorato intensamente, alternandoci alla presidenza della commissione il collega Santambrogio e io – a causa dell’alternanza delle giunte Lega Nord e PD, per rivedere in modo organico sia il regolamento sia lo statuto.

I principi ispiratori delle modifiche sono: coinvolgimento, partecipazione e trasparenza.

  1. Coinvolgimento di tutte le forze politiche che rappresentano gli elettori medesi, in particolare nelle commissioni che dovrebbero essere il luogo di lavoro e confronto sui temi di competenza del consiglio.
  2. Partecipazione attraverso la dinamica delle interrogazioni, interpellanze e mozioni e dando voce alle minoranze nel confronto con la maggioranza.
  3. Trasparenza con la trasmissione via web delle riunioni consiliari, in diretta streaming e con l’accesso alle videoregistrazioni sul sito comunale così da aumentare in modo esponenziale la possibilità di coinvolgimento e partecipazione dei Medesi alle decisioni del consiglio, dal proprio computer.

Oggi, su iniziativa del presidente, si decide di interrompere il processo virtuoso di revisione organica e sistemica dei due strumenti – regolamento e statuto – per dare una corsia di sorpasso ad alcune proposte di modifica. Anche in commissione ho espresso perplessità per questa decisione, visto lo stato già molto avanzato del testo di revisione. Tuttavia, mi adeguo alla proposta e voglio dare il mio contributo anche a questa decisione di scorciatoia procedurale purché il processo organico di revisione continui con il giusto ritmo e riprenda immediatamente il suo iter dopo questa manovra di intervento d’urgenza. E così sembra essere l’orientamento della commissione e del suo presidente, il consigliere Santambrogio.

Ciò premesso, entro nel merito dei 3 punti che sono oggetto della proposta di delibera, questa sera.

Modifica art. 14, comma 2. E’ una proposta di modifica poco coraggiosa e ibrida ma va nella giusta direzione e quindi la sosterrò. Avrei preferito la soluzione più semplice, più diffusa e più chiara che è quella usata anche per la commissione regolamenti e statuto. Cioè, la partecipazione di tutti i gruppi, con anche diritto di voto in modo ponderato e proporzionale alla rappresentanza del rispettivo gruppo in consiglio.  Non condivido le ragioni e timori che hanno spinto la maggioranza a preferire questa soluzione più semplice ed efficace. Ma, come ho anticipato, la soluzione di compromesso proposta nella delibera va comunque nella direzione di maggiore coinvolgimento e partecipazione di tutte le forze consiliari e quindi il mio voto è favorevole, anche se con un po’ di rammarico per la mancanza di coraggio.

Modifica art. 34, comma 1. L’utilità di questa modifica è tutta da verificare nella realtà dei prossimi consigli. E’ una proposta di modifica non prevista nel testo organico di revisione in corso. Non è né un question time né un momento di dibattito e confronto. Vedremo come questo consiglio saprà e vorrà tradurre in pratica la proposta che è – devo riconoscere – innovativa.  Io, pur essendo un po’ scettico ma spero di ricredermi, voterò a favore perché lo spirito della modifica va nella direzione auspicata di maggiore partecipazione e coinvolgimento di tutti i gruppi consiliari.

Resta inteso che questa modifica non deve costituire un impedimento o una surroga a quella prevista nel testo organico di revisione relativa alla discussione pubblica delle interrogazioni e interpellanze. Lo spazio di dibattito pubblico delle interrogazioni e interpellanze deve rimanere un elemento sostanziale di miglioramento dell’attuale regolamento che non può essere sostituito con la modifica proposta oggi, che ha un significato totalmente diverso.

Modifica art. 34, comma 4. E’ una proposta di modifica disallineata con quella già prevista nel testo organico di revisione in corso. La mia preferenza rimane per la formulazione originaria del testo organico in corso di revisione. Il contributo degli assessori alla discussione dei punti del giorno è non solo concesso ma doveroso essendo nelle condizioni di offrire al consiglio i maggiori contributi possibili in termini di conoscenza e d’informazione sulla materia in discussione. Però, l’emendamento proposto – rispetto a quello del testo organico di revisione – dà maggiore spazio a tutti gli assessori. Teoricamente, su ogni punto all’ordine del giorno – secondo la modifica che s’intende approvare – potrebbero intervenire tutti gli assessori per 5 minuti e non solo l’assessore competente: quindi 25 minuti concessi alla giunta più il tempo della relazione contro i 5 minuti concessi ai singoli gruppi consiliari. Preferisco la formulazione originaria del testo organico di revisione che recita: “Gli Assessori hanno facoltà di intervenire in ordine agli argomenti in discussione di propria competenza, ogni qual volta lo richiedano espressamente e siano relatori dell’argomento in discussione, mantenendosi nel tempo di 5 minuti”. Lasciando alla discrezionalità del presidente la decisione di concedere la parola eventualmente ad altri assessori, non di competenza dell’argomento trattato, solo nei casi in cui potrebbero dare un valore aggiunto ma non sempre e in ogni caso, come permesso dalla modifica proposta in questa delibera. Quindi mi astengo su quest’ultima proposta di emendamento.

Vermondo Busnelli

Consigliere Comunale e Capogruppo di Meda per Tutti

28 novembre 2013

 

alcuni link a blog dello stesso argomento:

https://vermondoblog.wordpress.com/2013/05/18/vuoi-migliorare-la-tua-citta-partecipa-e-proponi/

https://vermondoblog.wordpress.com/2013/04/12/coinvolgimento-e-partecipazione-portare-il-consiglio-comunale-nelle-case/

https://vermondoblog.wordpress.com/2013/03/25/dare-voce-a-tutti-modificare-il-regolamento-comunale-per-assicurare-piu-partecipazione-e-trasparenza/?preview=true&preview_id=107&preview_nonce=8052bb6993

https://vermondoblog.wordpress.com/2013/03/08/98/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: