Saltiamo sul treno Meda-Expo 2015.

Lascia un commento

novembre 22, 2013 di vermondo

foto

Il Comune di Meda è in forte ritardo anche sul progetto Expo 2015. Sarà per l’instabilità politica conseguente alla disputa irrisolta Caimi-Taveggia, sarà per l’incapacità di costruire progetti in collaborazione con altri enti e organizzazioni, sarà per mancanza di fiducia in Expo 2015 o sarà per altre ragioni. Di fatto, la nostra città non ha ancora elaborato un piano per cogliere le opportunità di questo straordinario evento internazionale che si svolgerà qui, a pochi chilometri dalla nostra città. E il tema è Food & Design: cioè strategico per la storia e l’economia di Meda, per quanto riguarda il Design.

Questa è l’occasione per dimostrare che a Meda siamo capaci di ‘fare sistema’. Lasciamo da parte le polemiche. Dimentichiamo gli anni e i mesi persi senza proporre nulla. Concentriamo su quello che ancora possiamo fare per prendere al volo il treno in corsa che passa da Meda e arriva a Expo 2015.

Nella riunione dell’11 novembre, ho partecipato con gli amici di Meda per Tutti e con altri gruppi consiliari alla prima riunione comunale organizzata su questo tema. Queste sono le indicazioni che ho proposto in questo incontro preliminare:

1. nominare un gruppo di lavoro dedicato e composto da esperti in vari settori, quali: design, produzione, commercializzazione, scuola e formazione, comunicazione, finanza ed eventuali altre aree di competenza che possano essere utili al progetto; il gruppo di lavoro dovrà sviluppare il piano generale; identificare le risorse e gestire la realizzazione nei tempi e nei costi concordati;

2. focalizzare energie e risorse su Design, senza trascurare l’area Food alla quale possono essere dedicate attività nel campo dell’educazione in collaborazione con le scuole;

3. creare sinergie tra pubblico e privato, tra amministrazione comunale e operatori economici per massimizzare i benefici per tutto il sistema-Meda;

4. produrre materiali divulgativi che presentino le eccellenze medesi nel campo del design; materiali che dovranno accompagnare i vari momenti di promozione di Meda durante i sei mesi dell’Expo 2015;

5. immaginare e realizzare un luogo (reale o virtuale) dove i visitatori possano toccare con mano l’anima del design medese nelle fasi di progettazione, esecuzione, distribuzione e uso nel quotidiano: the world of the design.

Ho proposto agli assessori competenti, Nava e Salimbeni di:

a. attivare un sito comunale dove convergere idee, proposte, chat su Expo 2015;

b. condividere l’aggiornamento sulle iniziative avviate con altri enti per cogliere le sinergie.

L’evento internazionale Expo 2015 su Design richiede l’impegno straordinario di tutta la città per saper cogliere le potenzialità d’innovazione e crescita per la vita e le attività medesi. Ci crediamo? Io sì!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: