Lo spread tra rappresentatività e governo. Cosa insegna Meda a chi deve modificare la legge elettorale.

Lascia un commento

ottobre 28, 2013 di vermondo

vermondo

In questi giorni si torna a parlare del caso Meda, cioè della paralisi di una città “spaccata in due” dal voto elettorale del 2012 e dell’incapacità politica di uscire da questa situazione.  In questo blog dimostro che in realtà Meda non è “spaccata in due”, ma è la legge elettorale che lo fa apparire. Ecco i numeri.

Caimi e Taveggia hanno raccolto voti nel primo turno elettorale pari rispettivamente a 13% e 16%. Questi numeri indicano il reale livello di consenso dei due candidati e delle loro rispettive coalizioni. Al secondo turno Caimi e Taveggia hanno ottenuto entrambi il 21% di preferenze dei Medesi aventi diritto di voto; l’altro 58% non ha votato o ha dato il proprio consenso a nessuno dei due (voti nulli o schede bianche). Questi i numeri.

Morale. Punto primo: sia Caimi sia Taveggia rappresentano solo il 21% dei cittadini Medesi aventi diritto di voto.  Punto secondo: l’attuale legge elettorale maggioritaria dà a Caimi o a Taveggia (a turno, secondo le variabili decisioni dei giudici) ben il 65% di rappresentanza in consiglio comunale per decidere su cosa fare o non fare a Meda. Cioè, lo spread tra reale rappresentanza (21% di consenso) ed effettivo potere di governo (65% di seggi) e di ben 44 punti percentuali.

Concludendo, chi dice che Meda è “spaccata in due” dice una non-verità. La verità è che la stragrande maggioranza dei Medesi non ha votato né Caimi né Taveggia e che ognuno dei due rappresenta solo un quinto dei Medesi. Se i due contendenti sapessero e volessero leggere attentamente i dati elettorali avrebbero un comportamento molto diverso nei confronti della città e delle altre forze politiche rappresentate in consiglio.

PS – avevo già espresso queste considerazioni nei mei due interventi nel consiglio comunale dell’11 gennaio 2013 (quando Taveggia apriva il suo ‘turno’ di sindaco dopo quello di Caimi)

https://vermondoblog.wordpress.com/2013/01/11/discorso-dinsediamento-nel-consiglio-comunale-gennaio-2013-con-video/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: