Uno dei mali della cattiva politica: l’incapacità di scegliere le priorità

2

giugno 17, 2013 di vermondo

vermondo

Voi pensate che la priorità di Meda nel 2013 sia la pista di atletica leggera del centro sportivo? Leggendo la deliberazione della giunta comunale della Lega dell’11 giungo (la numero 129 per quelli attenti alla cronaca) sembrerebbe così! Si approva un progetto del valore di 700.000 € per ‘ristrutturazione e adeguamento funzionale della pista di atletica leggera presso il centro sportivo comunale città di Meda’. Ben 11.040 € sono destinati all’ufficio tecnico come incentivo per le spese di progettazione.

Questa ennesima decisione dell’amministrazione indica l’incapacità di cogliere, focalizzare e attuare le reali priorità della nostra comunità. Nessuno potrebbe mettere in dubbio l’utilità di abbellire la pista atletica oppure costruire un ciclodromo oppure ammodernare la biblioteca e così via. Chi non vorrebbe avere risorse illimitate per finanziare opere utili e anche piacevoli, ma non urgenti e prioritarie? Questo succede nel paese dei balocchi. Come consigliere e capogruppo di Meda per Tutti ho sempre chiaramente indicato le priorità per la nostra comunità e il nostro territorio. E penso che queste priorità siano condivise da molti Medesi: riqualificare e rinobilitare il centro per ridare decoro e slancio alla vita sociale, culturale ed economica della città; attuare un piano straordinario per il miglioramento della viabilità; creare le condizioni infrastrutturali per sostenere le attività produttive e commerciali locali che incrementino le opportunità di occupazione e lavoro.

Spesso abbiamo sentito negli ultimi mesi o anni la frase: “non ci sono più soldi”. Ebbene, cerchiamo almeno di utilizzare bene le scarse risorse che ancora sono disponibili.

pista atl1 pista atl2 pista atl3

2 thoughts on “Uno dei mali della cattiva politica: l’incapacità di scegliere le priorità

  1. Luciano scrive:

    Ciao Vermpndo, sono d’accordo sulle priorità descritte.
    Ma non lascerei degradare un bene pubblico così importante e costoso per farne uno exnovo, la pista che dovrebbe essere a disposizione dei giovani che vogliono cimentarsi in uno sport dei non guadagni facili, pertanto non la metterei all’ultimo posto delle opportunità ciao Luciano .

    • vermondo scrive:

      Hai detto bene: “non lascerei degradare un bene pubblico…”. Perché non è stata fatta, negli anni, regolare manutenzione e si è lasciata degradare la pista per atletica attuale? Relativamente alle priorità, le risorse – oggi in particolare – sono scarse: occorre investire i pochi soldi disponibili nei lavori che si ritengono necessari per lo sviluppo di Meda. Noi come Meda per Tutti abbiamo indicate le priorità!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: