Anche i Padani continuano con il brutto vizio Italico delle assunzioni clientelari.

Lascia un commento

aprile 1, 2013 di vermondo

Quando finirà il brutto costume italiano di assumere per clientelismo e non secondo criteri di professionalità, efficienza ed efficacia? Sarà troppo tardi! Ecco un altro recente esempio, che si aggiunge alla lunga lista.

Come molti cittadini medesi, anch’io ho letto la lettera inviata, qualche giorno fa, dal Sindaco Taveggia ai genitori degli alunni di scuole materne, elementari e medie. La lettera annuncia l’assunzione di una “collaboratrice presa esternamente dal comune” a sostegno di una “squadra d’intervento per permettere una migliore fruibilità delle strutture scolastiche nel breve periodo” e “rimuovere i disagi degli alunni e degli insegnanti”. Detto, fatto! Con delibera approvata il 20 marzo dalla Giunta Lega, all’unanimità dei presenti, è istituito ”un ufficio posto alle dirette dipendenze del sindaco mediante assunzione di un collaboratore professionale con contratto a tempo determinato per coadiuvarlo nelle attività di controllo e di governo degli organi dell’ente”. Nella stessa delibera si dà mandato al Sindaco di procedere all’affidamento di questo incarico con “intuitu personae”, cioè a pura discrezione personale e senza ricorso alle normali pratiche di selezione. La delibera di Giunta definisce solo l’indennità accessoria del trattamento economico, ma da altre fonti (non ufficiali) apprendo che la retribuzione dovrebbe essere di circa 30.000 € annui e che la persona incaricata è la precedente segretaria personale del Sindaco.

Questa decisione appare come un ulteriore atto di distacco della politica dalla realtà che stiamo vivendo. Molte aziende e famiglie stanno combattendo giorno per giorno per quadrare i loro sempre più ridotti bilanci, come conseguenza della gravi crisi finanziaria. Come risposta, la Giunta Lega sembra andare nella direzione opposta: invece che razionalizzare la gestione della cosa pubblica decide con urgenza una nuova spesa, che non sembra prioritaria e che appare discutibile, nella forma e nella sostanza.  Con questa decisione, continua la lunga lista di errori della Lega nella valutazione delle priorità di spesa: non si affrontano i nodi critici della nostra comunità e del nostro territorio e si disperdono preziose risorse in iniziative discutibili e secondarie, se non dannose e contrarie allo sviluppo economico, sociale, culturale e urbanistico di questa nostra città.

Voglio infine ricordare, come aggravante, che questa decisione è presa in un momento di ‘sospensione’ dell’amministrazione di Meda, che – come sappiamo – attende ancora la decisione ‘definitiva’ del Consiglio di Stato per la nomina del Sindaco, visti i ricorsi e controricorsi di Lega e PD. Logica e buon senso richiederebbero di evitare decisioni che non siano urgenti e necessarie per la vita della nostra comunità e che non siano condivise tra le due parti che si contendono per via legale la carica di sindaco, cioè Lega e PD.

Da parte mia, come Consigliere e Capogruppo di Meda per Tutti, presenterò un’interrogazione per ottenere informazioni e spiegazioni.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: