Sapete che cos’è il PUGSS? Leggete la mia relazione e dichiarazione in Consiglio Comunale di ieri

Lascia un commento

febbraio 15, 2013 di vermondo

Ecco la mia relazione con dichiarazione di voto sull’approvazione del PUGSS al Consiglio Comunale di Meda del 14 febbraio 2013

Signor Sindaco, Signore/i Consiglieri, Signore/i Assessori,

in discussione abbiamo due punti di particolare rilevanza per la nostra comunità e il nostro territorio. Il primo di questi è il PUGSS, cioè il Piano Urbano Generale dei Servizi nel Sottosuolo e poi seguirà, subito dopo, il Piano di Classificazione Acustica.

Prima di entrare nel merito del PUGSS, vorrei introdurre alcune considerazioni generali che interessano non solo quest’argomento, ma anche il successivo Piano di Classificazione Acustica.

  1. Il Piano Urbano Generale dei Servizi nel Sottosuolo e il Piano di Classificazione Acustica sono insieme con il PGT (approvato a Giugno 2012) e il Piano del Traffico (di cui si sono perse le tracce) strumenti di grande rilevanza per la pianificazione e la gestione del territorio e per il miglioramento della qualità di vita della comunità medese. Idealmente questi strumenti dovrebbero essere costruiti insieme e contemporaneamente, in modo che siano coordinati, coerenti e mostrino tutta la sinergia possibile. Ho precisato ‘idealmente’, perché riconosco la complessità e la vastità di questi strumenti che richiedono energie non solo finanziarie, ma anche umane, progettuali e di comunicazione e interazione con la comunità. Così non è stato per Meda.
  2. La seconda osservazione riguarda il metodo di lavoro. Secondo voi è logico che documenti di tale dimensione, portata e complessità siano presentati e discussi in commissione in 30 minuti? Così è stato nella commissione Territorio e Ambiente dell’11 febbraio, alla quale ho assistito come auditore, non essendone componente eletto. La presentazione di questa sera non ha sostanzialmente modificato il livello di spiegazione e di dettaglio di conoscenza del piano. Questo comporta un’inevitabile scarsa o nulla compartecipazione alla stesura e alla valutazione del piano con le forze politiche che poi qui in Consiglio devono esprimere il loro voto.
  3. Lo sviluppo di questi strumenti costa alla comunità e quindi ci si attende un beneficio di ritorno. Quindi la mia prima domanda all’assessore è: qual è stato il costo totale della redazione di questo piano, comprese consulenze esterne e risorse interne dedicate?
  4. La domanda successiva è: quali sono le criticità emerse dallo studio e dalle valutazioni del piano; e quali sono le opportunità emerse per la comunità e per il territorio?  In altri termini: è stato predisposto un piano d’interventi, con priorità, per cogliere le opportunità e risolvere o ridurre le criticità?  Questa richiesta nasce anche dalla considerazione del relatore del piano che dice a pagina 41: “in linea generale i sistemi (di rete) presenti a livello comunale hanno una vita media di esercizio che è dell’ordine dei 50 anni e quindi in fase vetustà”. Inoltre: “ la qualità e la consistenza delle risorse erogate e le eventuali perdite non sono state fornite dai gestori…”.
  5. E infine, come ultima considerazione e domanda di carattere generale, prima di entrare nel merito di alcuni aspetti del PUGSS: come sono state informate e coinvolte la cittadinanza e le parti interessate?

Entrando nel merito del piano e della relativa relazione tecnica, ecco alcune richieste di chiarimento o valutazioni che meritano un approfondimento prima del voto; solo alcune, per la ristrettezza del tempo a disposizione:

  • come le informazioni disponibili sono state elaborate e traferite sul SIT – Sistema Informativo Territoriale?  Sappiamo quanto lavoro sia necessario a produrre questi piani, che se non sono facilmente e regolarmente aggiornati, rischiano di perdere di valore dopo poco tempo, in particolare se le informazioni non sono immagazzinate su strumenti informatici.
  • Il piano non è aggiornato con il PGT recentemente approvato: a pagina 18, per esempio, si fa ancora riferimento al P.R.G.
  • Inoltre il piano fa riferimento ancora al Piano di Coordinamento Provinciale PTCP di Milano e non a quello di Monza e Brianza: è solo un aspetto formale o di sostanza? Se si aspettasse ancora un po’, probabilmente ritornerebbe ancora aggiornato, con riferimento alla provincia di Milano.
  • Come s’intende affrontare l’apparente contraddizione tra il progetto del sottopassaggio delle Ferrovie Nord di via Seveso (come opera connessa alla Pedemontana) e la raccomandazione scritta a pagina 15 della relazione nel capitolo ‘idrogeologia’ a proposito di rischi esondivi del Tarò. Si dice: “per far fronte a questi rischi di esondazione … evitare interventi che modifichino il naturale deflusso delle acque”. Serve un chiarimento per comprendere le intenzioni di questa amministrazione e la congruenza con il piano che si sta approvando.
  • A pagina 20, in merito al Bosco delle Querce, si richiamano le finalità, finora non attuate: “favorire e incentivare una fruizione pubblica eco-compatibile dell’area, mirata principalmente a ravvicinare la popolazione locale alla zona; creare una zona che possa diventare parte importante per un corridoio ecologico tra le aree protette esistenti nelle vicinanze …”. L’approvazione di questa relazione significa un impegno concreto a realizzare queste finalità? Sarebbe uno storico e gradito cambio di rotta rispetto alle politiche finora adottate su questa importante area verde del Bosco delle Querce, non utilizzata dalla comunità.
  • Nel capitolo ‘mobilità leggera’ a pagina 29-30 si dice che Meda è la meno dotata di rete ciclabile rispetto ai 4 Comuni di Agenda 21(Seveso, Cesano, Desio e Meda). Ci sono piani già pronti per colmare questo gap?
  • Per quanto riguarda la conoscenza del sottosuolo, la relazione dice, a pagina 32: “Il Comune di Meda, alla data di estensione, non era in possesso di una piena conoscenza della precisa ubicazione e caratteristiche delle reti tecnologiche presenti e si affidava per la gestione, anche digitale, di queste informazioni, ai gestori convenzionati”. Significa, quindi che la relazione è ancora incompleta e richiede ulteriori studi e aggiornamenti?
  • La sezione del sistema dei sotto-servizi, come descritta a pagina 36, che sembra essere la più capillare sul territorio, è solo accennata e poco sviluppata nella relazione tecnica, lasciando intendere una scarsa conoscenza in quest’area. Si tratta delle reti di acquedotto, di trasporto e distribuzione elettriche, di alimentazione per i punti di illuminazione pubblica, reti per le telecomunicazioni, rete fognaria, rete del gas.

A conclusione di questa mia rapida analisi della relazione tecnica del PUGSS, noto che l’approvazione del piano genera più domande di criticità e perplessità che risposte e piani o programmi di intervento che diano prospettive di miglioramento per la nostra comunità e per il suo territorio. A quando il piano di attuazione dei programmi di miglioramento suggeriti da questa relazione tecnica?

Infine, con riferimento al regolamento per l’uso del sottosuolo, che è in approvazione congiuntamente al PUGSS, devo osservare che questo non è stato portato in commissione Regolamenti e Statuto. Pertanto, non è stato valutato da tutti i capigruppo, come previsto da questa commissione. Come ripetuto numerose altre volte, il passaggio in commissione è sostanziale e non solo formale, perché dà la possibilità e il tempo (sia pure limitato) a tutte le forze politiche di analizzare e valutare le proposte. Un solo e banale esempio di un miglioramento che si sarebbe potuto chiedere: l’aggiunta di un indice, che in un documento di 50 pagine facilita la consultazione.

La posizione di Meda per Tutti e UDC è quindi molto critica. E il mio voto sarà favorevole o no, in funzione delle risposte alle mie domande e richieste di chiarimento.

____________________________

Voto: astensione, perché la discussione e le risposte della Giunta non hanno dato risposte convincenti alle mie domande e osservazioni.

Vermondo Busnelli

Consigliere Comunale e Capogruppo di Meda per Tutti

14 febbraio 2013

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: