come regolare le nomine comunali presso enti, aziende e istituzioni – non ripetere il caso Meda Servizi SpA

Lascia un commento

febbraio 15, 2013 di vermondo

Signor Sindaco, Signore/i Consiglieri, Signore/i Assessori,

il documento proposto per l’approvazione dà chiare istruzioni e raccomandazioni, in particolare a Sindaco e Giunta per la nomina e designazione dei rappresentanti del Comune di Meda presso enti, aziende e istituzioni. E’ un documento che – mi auguro – possa contribuire a una maggiore trasparenza nel processo di gestione di questi enti, ai quali il Comune di Meda partecipa. Questa esigenza di maggiore e più trasparente comunicazione è evidente. Dò solo un esempio: nei lavori della commissione consiliare Regolamenti e Statuto del 6 febbraio, in cui abbiamo avuto in visione questo documento d’indirizzo, ho chiesto un’informazione semplice, alla quale mi sarei aspettato una risposta immediata o rapida. La domanda è: esiste una lista aggiornata di enti, aziende e istituzioni dove il nostro Comune ha propri rappresentanti? Ebbene non ho avuto risposta e quindi mi rimane tuttora il dubbio se la lista esista e i presenti non ne erano a conoscenza oppure se non esista una lista aggiornata, consultabile e contenente tutte le informazioni rilevanti. E’ evidente che la mia osservazione non sia puramente formale. Con la mia richiesta volevo e voglio sottolineare come questo tema – della partecipazione presso enti con rappresentanti del Comune – sia di primaria importanza per mantenere un pubblico controllo e monitoraggio delle strategie, delle politiche gestionali, dell’efficienza ed efficacia dei servizi erogati ai Medesi, dell’impatto sulle voci di bilancio del nostro Comune. E, infatti, più volte in passato – per esempio nelle discussioni sui bilanci di previsione o di consuntivo – si è chiesta maggiore chiarezza su questo capitolo. Quindi, se il documento in approvazione servirà a colmare questa lacuna, aiuterà certamente i Consiglieri e la comunità in generale ad avere una conoscenza più trasparente di queste attività. Pertanto, io chiedo che congiuntamente all’approvazione e adozione di questo documento d’indirizzo, si dia immediata attuazione di quanto detto all’articolo 6, comma 2: “Il Sindaco s’impegna a informare almeno una volta l’anno, con relazione scritta, il Consiglio Comunale circa l’attività svolta dai rappresentanti del Comune nominati presso Enti, Aziende, Istituzioni”. La mia domanda al Sindaco o all’Assessore competente: ci sarà nella prossima seduta di Consiglio Comunale questo punto all’ordine del giorno? O entro quando è previsto questo punto, nel caso in cui non fosse possibile inserirlo già nel prossimo Consiglio? Sulla base della risposta che Sindaco o Assessore vorranno dare, invito il Presidente a inserire questo punto nella conferenza dei capigruppo di preparazione dell’ordine del giorno del prossimo e in uno dei prossimi consigli comunali.

Vorrei dare un altro esempio (ma ne potrei citare molti altri) che aiuti a comprendere la fondatezza e la rilevanza della mia richiesta. In una delle ultime sedute di Consiglio Comunale, era in discussione un punto relativo a un ente in cui il Comune ha una partecipazione, esattamente il Consorzio del Parco della Brughiera Briantea. In quell’occasione avevo chiesto semplici domande sul bilancio del consorzio, sui servizi forniti alla nostra comunità e sulla loro efficacia valutata sull’analisi dei benefici rispetto ai costi dal punto di vista dei cittadini medesi.  Non ho avuto risposta, allora. L’applicazione rigorosa del documento d’indirizzi che è proposto oggi all’approvazione dovrebbe servire ad evitare il ripetersi di situazioni analoghe. Non solo, mi aspetto che il Consiglio e le Commissioni saranno regolarmente informati su questa parte importante dei capitoli di spesa e dei relativi servizi erogati alla comunità attraverso la partecipazione a enti, aziende e istituzioni.

Chiedo anche al Presidente della Commissione Istituzioni e Bilancio (dr. Valtorta) l’impegno a calendarizzare questo argomento, con l’audizione regolare dei rappresentanti del Comune in enti, aziende e istituzioni. Questa soluzione potrebbe evitare la creazione di una commissione speciale, a condizione che il tema sia regolarmente discusso e approfondito in una delle commissioni consiliari permanenti, come quella di Istituzioni e Bilancio.

Vorrei concludere questo mio primo intervento, enfatizzando l’importanza di una corretta applicazione delle norme qui proposte, anche per evitare derive pericolose di partecipazioni a società terze, come la Meda Servizi SpA, i cui risultati sono noti. Maggiore chiarezza e trasparenza, regolare monitoraggio e controllo nelle commissioni e in consiglio possono certamente ridurre il rischio di queste disastri economici, finanziari e gestionali.

Il mio voto sarà favorevole o no, in funzione delle risposte alle mie domande e delle assicurazioni che il Sindaco e l’Assessore vorranno dare alle mie richieste di chiarimento.

________

Voto favorevole, perché questo regolamento obbliga Sindaco e Giunta a una maggiore trasparenza nella nomina dei rappresentanti in enti, aziende e istituzioni e per una regolare relazione sulle loro attività.

Vermondo Busnelli

Consigliere Comunale e Capogruppo di Meda per Tutti

14 febbraio 2013

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: